lunedì 11 dicembre 2017

scaldamani con treccine semplici

Scaldamani con treccine semplici da lavorare senza utilizzare ferri ausiliari, nella foto in basso lo schema di una treccia, ne ho lavorate tre. Con poca lana si riesce ad ottenere un lavoro utile a scaldare le mani lasciando libere le dita....
i simboli del motivo sono:
il puntino nero corrisponde a una maglia da lavorare a dritto
il cerchietto : una maglia gettata
il triangolo con angolo retto a destra : due maglie lavorate assieme a dritto
il triangolo con angolo retto a sinistra : una maglia accavallata
il resto si lavora a maglia rasata

domenica 3 dicembre 2017

cappello da chef e grembiuli

La mia nipotina aiuta la sua mamma in cucina nella preparazione di biscotti, pizza ed altro ed allora ho deciso di cucire un cappello da chef e due grembiulini.
Per questo grembiule oltre a giocare con i quadretti e le righe del tessuto che ho acquistato, ho attaccato il cinturino che va attorno con un pezzettino di velcro per potere regolare l'ampiezza ed inserito un cuoricino decorato con perline colore fucsia, nella tasca ho applicato qualche perlina a formare un piccolo fiore.
Il cappello sempre con i due tessuti a righe e quadretti rifinito con traversino rosa ed al centro l'iniziale della bimba con le perline del suo colore preferito, dietro ho applicato il velcro per regolare l'ampiezza della testolina.
Ancora un grembiulino diverso dall'altro sempre con perline per decorazione sulla tasca e sulle striscette laterali velcro per chiudere e perline per decoro.

giovedì 21 settembre 2017

torta fredda alle pesche


Un dolce con frutta di stagione che può essere preparato anche con frutta sciroppata, in questo caso occorre un barattolo da 800gr di pesche sciroppate.
Per la base: biscotti al cioccolato oppure biscotti misti e poco dello sciroppo delle pesche sciroppate.
Per il ripieno: 200gr formaggio spalmabile, 250 gr panna da montare già zuccherata, 1 pesca .
Per la copertura: 2 pesche, poco sciroppo, 1 cucchiaio di amido e pochissima acqua.
Iniziare preparando la base: sbriciolare grossolanamente i biscotti e bagnarli con poco sciroppo stendere in uno stampo e con il dorso di un cucchiaio livellare e compattare i biscotti quindi metterli in frigo.
Con le fruste elettriche montare la panna con il formaggio spalmabile finchè diventa una crema omogenea e stenderla sulla base di biscotti, cospargere la superficie con pezzetti di pesca.
Per preparare la copertura : sciogliere in due cucchiai di acqua fredda l'amido ed aggiungere le pesche e poco sciroppo quindi frullare e versare sulla crema , decorare con pesche a piacere.
Io ho affettato sottilmente una pesca ed ho arrotolato delicatamente le fettine aiutandomi con uno stuzzicadente per formare la rosa,  mettere in frigo per qualche ora a solidificare.
Una torta facile e veloce da preparare anche se le spiegazioni sembrano lunghe, in pratica bastano 15 minuti ed è pronta.

venerdì 8 settembre 2017

crostata ripiena di mele




Per la frolla: 400 gr farina 00, 150 gr zucchero, 100 gr burro, 2 uova, 1/2 bustina di lievito.
Per il ripieno: poca marmellata di albicocche,4 mele, 100 gr zucchero, poca cannella, succo di 1 limone.









Sbucciare le mele e tagliarle a pezzetti, metterle in una terrina con lo zucchero, la cannella ed il succo di limone.
Impastare gli ingredienti della frolla velocemente, dividere a metà il composto e stendere  una parte di frolla in una teglia rivestita con carta forno bagnata e strizzata, sulla frolla stendere con il dorso di un cucchiaio poca marmellata, questo passaggio serve per non fare ammorbidire la pasta, adagiare le mele sulla marmellata, con la restante frolla formare delle bricioline e sistemarle sulle mele; infornare a 180° per circa mezz'ora.

giovedì 24 agosto 2017

crepes farcite

Un antipasto  colorato da portare a  tavola anche durante l'estate quando non c'è tanto appetito e si desidera qualcosa di particolare.......le crepes ripiene simili all'altra ricetta ....qui: http://mamanluisa.blogspot.it/2015/09/crepes-ripiene-di-prosciutto-e-formaggio.html..queste sono farcite con rucola, salame, mortadella e  come base da spalmare sulla crepe del formaggio cremoso oppure mascarpone, dopo averle tenute in frigo per un'oretta tagliare in tre parti e disporre su un piatto.
Per le crepes: 1/4 di latte, 2 uova, 100 gr farina00, sale.
In una terrina sbattere il latte con la farina, le uova ed il sale, quindi ungere  un padellino con pochissimo olio e friggere le crepes; quando saranno fredde stendere prima il formaggio fresco cremoso e poi disporre sopra la rucola, oppure la mortadella ecc, arrotolare e tenere in frigo.

mercoledì 16 agosto 2017

torta di patate


Una facilissima torta di patate  pronta in appena 20 minuti....
Sbucciare le patate, affettarle sottilmente con la mandolina e metterle in acqua fredda.
Nel frattempo predisporre una pirofila ungendola con olio e cospargendola con pangrattato, disporre uno strato di fettine di patate, prosciutto cotto, grana e provoletta a fette, ancora patate, prosciutto e formaggio e terminare cospargendo sulla superficie del grana grattugiato, infornare a 200° fino a doratura, circa 10 minuti.
Occorrono: patate, prosciutto cotto a fette, provoletta, grana grattugiato, olio, pangrattato, sale.
Salare le patate ad ogni strato....

lunedì 7 agosto 2017

polpette di sarde

Un secondo di pesce facile e dal gusto particolare tipico siciliano con ingredienti quali uvetta sultanina e pinoli.
Come tutte le ricette salate gli ingredienti possono essere anche approssimativi e non perfettamente pesati come per i dolci, ecco come li ho preparati:
1 kg sarde fresche
3 uova
5 fette di pancarrè
4 cucchiai di pecorino grattugiato
una tazzina di uvetta sultanina
un pugnetto di pinoli (facoltativo)
prezzemolo tritato
per cuocere le polpette: 1 bottiglia di passata di pomodoro, aglio, olio, sale.
Iniziare diliscando  le sarde e togliendo la coda, dopo averle lavate tagliarle con le forbici e metterle in una terrina; tenere in acqua l'uvetta per farla rinvenire ( io tengo tutta l'uvetta in un barattolo con rum, quando serve prelevo la quantità necessaria...) sbriciolare il pancarrè; nel frattempo in una casseruola preparare la salsa per la cottura con aglio, sale e olio.
Impastare le polpette di pesce mescolando: le sarde tagliate, le uova, il pancarrè, il formaggio grattugiato, il prezzemolo tritato, uvetta, pinoli e sale, formare delle polpettine che si friggeranno appena e poi si lasceranno  cuocere nella salsa per alcuni minuti.

venerdì 28 luglio 2017

patate alla curcuma

Un  contorno del colore del sole, semplice semplice!
Tagliare le patate come in foto e lasciarle bollire per 10 minuti in acqua e curcuma ( 1 litro di acqua e 1 cucchiaino di curcuma) scolarle e metterle in una padella con pochissimo olio evo, 1 foglia di alloro e sale, lasciare insaporire e dorare per qualche minuto.
La curcuma conferisce quel colore giallo come se avessimo adoperato lo zafferano.

domenica 28 maggio 2017

fagottini di pollo al forno



Un modo diverso per la preparazione delle fettine di pollo.
Iniziare battendo leggermente le fettine di petto di pollo sistemati tra due fogli di carta forno, quindi salare e disporci sopra una fetta di prosciutto cotto e del formaggio a fette, arrotolare e passare nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato, adagiare su una pirofila, versare sopra ai fagottini un filo di olio evo ed infornare per circa 10 minuti a 180°.

giovedì 25 maggio 2017

porta mollette in stoffa

Con un ritaglio di stoffa  ho ricavato un porta-mollette sempre comodo da tenere vicino allo stendi-biancheria dove appendere i panni ad asciugare.
Ho ritagliato la stoffa senza avere un modello, ma ricordando la forma vista in rete ho foderato con cotone anche l'interno e cucito assieme le due parti; per rifinire  i bordi ho applicato del traversino largo, al centro con un filo di lana ho ricamato: "mollette" per personalizzare il mio lavoro...
Semplice da fare, comodo per riporre le mollette ed anche carino.

mercoledì 24 maggio 2017

torta di patate in padella

Un semplice secondo da cuocere in padella invece di accendere il forno....
Bollire tre patate grosse e schiacciarle ancora calde con lo schiacciapatate, lasciare raffreddare; mettere le patate in una ciotola e aggiungere: 150 gr farina 00, 1 uovo, 4 cucchiai di grana grattugiato, prezzemolo tritato e sale, impastare tutti gli ingredienti e dividere a metà il composto;
stendere una parte di patate in una padella unta con olio e adagiare sopra una fetta di prosciutto e fettine di provola, coprire con la seconda parte di composto e accendere il gas a fuoco medio sotto la padella finchè si sarà formata una doratura, voltare la torta di patate e lasciare dorare anche dall'altra parte.

venerdì 19 maggio 2017

marmellata di nespole


1 kg di nespole pulite
700 gr zucchero
succo di un limone

Le conserve preparate in casa sono sempre molto buone e questa marmellata è veramente squisita.
In una casseruola mettere le nespole a pezzetti dopo avere tolto la pellicina esterna e i noccioli interni, con i quali è possibile preparare anche un ottimo liquore...-vedi ricetta ..,quindi aggiungere lo zucchero e il succo del limone, lasciare cuocere per circa 40 minuti, versare nei barattoli (con un imbuto per non sporcare i bordi) e chiudere bene il tappo, capovolgere e lasciare raffreddare per una notte intera, la mattina successiva riporre i barattoli, la marmellata è pronta.

venerdì 28 aprile 2017

gnocchi ripieni

Gnocchi ripieni che sembrano ravioli, buonissimi!
Per gli gnocchi: 
300 gr farina di semola di grano duro, 200 gr farina 00, 1 uovo, 3 grosse patate, sale e pepe.
Per il ripieno:
una scatoletta piccola di tonno, 200 gr di formaggio cremoso, prezzemolo, sale e pepe.
Per la salsa: 
Pomodoro fresco oppure pelati, aglio, prezzemolo,  sale e pepe.

Frullare il tonno sgocciolato con il formaggio cremoso, il prezzemolo tritato, sale e pepe.
Lessare le patate schiacciarle con lo schiacciapatate ancora calde aggiungere un pizzico di sale e lasciare raffreddare.
Quando le patate saranno fredde aggiungere l' uovo, il sale, le  farine e impastare fino ad ottenere un composto liscio, stendere con il mattarello e ricavare dei dischetti, con il bordo di un bicchiere da acqua, mettere al centro un pochino di farcia e chiudere a mezzaluna.
Preparare la salsa mettendo in padella olio, aglio, pomodoro, sale e pepe e lasciare cuocere per qualche minuto, nel frattempo lessare gli gnocchi in acqua bollente salata, quindi condirli con la salsa preparata.

giovedì 27 aprile 2017

carciofi della nonna

I carciofi preparati così sono facili da preparare  e gustosi.
In una ciotola mescolare: olio evo, aglio tritato, prezzemolo, sale e pepe
Pulire i carciofi da una parte di foglie esterne, tagliare le punte delle foglie e mettere un poco dell'intingolo preparato nel centro dei carciofi, disporli, come in foto, in una casseruola  e aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco e mezzo bicchiere di acqua, coprire con carta forno* e poi con il coperchio, lasciare cuocere per circa 15 minuti su fuoco moderato.
*coprire con carta forno i carciofi serve a non lasciare asciugare velocemente i liquidi contenuti nella casseruola.*

martedì 25 aprile 2017

tiramisù alle fragole

Un dolce goloso sempre gradito da tutti.
Tagliare a fette mezzo chilo di fragole, cospargerle con poco zucchero e il succo di un'arancia e mettere in frigo.
Mettere le uova in una ciotola e montare con le fruste elettriche, nel frattempo preparare uno sciroppo con lo zucchero e l'acqua portandoli a 121° e versare sulle uova per pastorizzarle, continuare a montare per 5 minuti.
Al composto di uova aggiungere il mascarpone incorporarlo bene, quindi procedere alla composizione del dolce: disporre i savoiardi in una terrina rettangolare versare sui biscotti il sughino rilasciato dalle fragole, versare sopra uno strato di crema al mascarpone poi delle fragole,  ancora uno strato di savoiardi ed uno di crema, finire con fragole a fettine e tenere in frigo per qualche ora.
Gli ingredienti sono: 4 uova, mezzo chilogrammo di fragole e 2 cucchiai di zucchero, 500 gr di mascarpone, 100 gr zucchero e 1 dl di acqua, savoiardi.

mercoledì 12 aprile 2017

biscotti girelle

Da qualche tempo pensavo di preparare i biscotti bianchi e neri arrotolati ed eccoli pronti, sono squisiti e abbastanza facili da preparare.
Per il biscotto bianco:
350 gr farina 00
250 gr burro
130 gr zucchero a velo
1 uovo
Per il biscotto al cacao:
320 gr farina 00
30 gr cacao amaro
250 gr burro
130 gr zucchero a velo
1 uovo
Impastare velocemente, anche nella planetaria, gli ingredienti del biscotto bianco e dopo averlo coperto con pellicola tenerlo in frigo per un'ora; impastare il biscotto al cacao e tenere anch'esso in frigo per un'ora coperto con pellicola; prelevare dal frigo i due composti, stenderli con un mattarello e sovrapporli pennellando con un poco di acqua il composto sottostante per fare aderire l'altro che si posizionerà sopra, arrotolare le due paste (bianca e nera) avvolgere con pellicola e mettere in frigo per qualche ora. tagliare a fettine di un centimetro, disporre le fettine in una teglia rivestita con carta forno ed infornare a 180° per circa 10 minuti.

domenica 9 aprile 2017

dessert senza uova

Biscotti senza uova facili e veloci da preparare !
Le dosi sono:
350 gr farina 00
100 gr fecola
250 gr burro
150 gr zucchero
1 fialetta aroma mandorla
Sciogliere leggermente il burro e sbatterlo con le fruste elettriche assieme allo zucchero, versare l'aroma mandorla e senza con le fruste in funzione aggiungere le farine.
Stendere con un mattarello e con le formine tagliare i biscotti da appoggiare su una teglia rivestita con carta forno; infornare per circa 10 minuti a 180°.
Dopo averli sfornati, lasciarli raffreddare e immergere una parte di essi nel cioccolato sciolto a bagnomaria oppure cospargerli con lo zucchero a velo.

giovedì 30 marzo 2017

tisana allo zenzero

Lo zenzero ha diverse proprietà curative è tonico, antinfiammatorio, stimolante, ha proprietà gastreoprotettive, stimola la digestione, combatte la diarrea, aiuta ad eliminare gas intestinali, stimolante del sistema immunitario, utile anche contro tosse e catarro, abbassa i livelli di colesterolo nel sangue......attiva il metabolismo a bruciare più facilmente i grassi, ottimo anche come antidolorifico.....La tisana è possibile prepararla sia con lo zenzero fresco che con quello secco, ecco come fare:
Tisana con lo zenzero fresco: In un pentolino mettere 250 di acqua, 5 fettine di zenzero fresco sbucciato e lasciare bollire per 5 minuti, filtrare, aggiungere un cucchiaino di miele ed è pronta da bere.

Tisana con zenzero secco: Lasciare bollire 250 di acqua, mettere in una tazza e aggiungere 1 cucchiaino di zenzero secco, coprire e lasciare in infusione per 5 minuti, filtrare e aggiungere un poco di miele.

martedì 21 marzo 2017

scialle virgola

Settimane addietro nel blog di Lilla: lospaziodililla,blogspot.it  ho visto lo scialle virgola e mi è molto piaciuto, ed ho deciso di lavorarne uno, in casa avevo della lana sottile e, con i ferri circolari usati per comodità, oggi l'ho terminato. Da lavorare senza seguire spiegazioni perchè è tutta maglia legaccio, i ferri da ripetere sono due, cioè:
1 ferro: 1 dritto, 1 dritto e 1 aumento, tutto dritto e le ultime due maglie lavorarle assieme
2 ferro: dritto fino alle ultime due maglie che si lavorano così: 1 dritto e 1 aumento, 1 dritto.
La lunghezza dello scialle è di 1 metro e 60 cm come suggerito.

giovedì 9 marzo 2017

scaldamani tulipano


Scaldamani con motivo traforato a forma di tulipano.
Avviare 48 maglie e lavorare per 24 giri a costa 3/2 (3 dr e 2 rov) quindi lavorare un giro a dritto e un giro rovescio e iniziare la lavorazione centrale con il motivo.












Per il guanto destro:
1 ferro: 5 dr, segnapunti, (inizio tulipano vedi schema:4 dr, 2 m ass.a dr, 1 gett, 1 dr, 1 gett, 2 ass, 1 dr, 1 acc, 1 gett, 1 dr, 1 gett, 1 acc, 4 dr) segnapunti, 4 dr, segnapunti, 1 dr e 1 aumento, 1 dr, 1 dr 1 e 1 aum, segnapunti, 17 dr
per i successivi seguire lo schema, i giri pari si lavorano al rovescio,  quindi lavorare un giro dritto e uno rovescio e iniziare le coste per 5 giri e chiudere tutte le maglie.
Per il pollice : quando avremo 21 maglie spostarle su un ferro ausiliario in attesa di lavorarle a coste per 5 giri e chiudere le maglie dal rovescio del lavoro. Cucire i lati aperti.
Per il guanto sinistro : iniziare con 17 dr, segnapunti, 1 dr e 1 aum, 1 dr, 1 dr e 1 aum, segnapunti, 4 dr, segnapunti, inizio tulipano, segnapunti, 5 dr.

giovedì 2 marzo 2017

staccante per teglie


In cucina quando si prepara un dolce è necessario imburrare la teglia e cospargerla di farina prima di versare il composto che si metterà in forno a cuocere,  tempo addietro avevo acquistato lo staccante per teglie in un negozio che vende articoli per pasticceria, leggendo i componenti ho deciso di provare a produrlo in casa con evidente risparmio e funziona perfettamente!
In una ciotola mettere lo stesso peso di olio di semi di girasole, margarina e farina 00, frullare con un minipimer oppure con il frullino utilizzato  per montare la panna e si ottiene una cremina da conservare in frigo in un barattolino.
Quando serve basta spalmare un poco di composto nella teglia senza sporcarsi le mani, basta utilizzare un pennellino da cucina.

martedì 21 febbraio 2017

scaldamani azzurri lavorazione onde

Scaldamani con filato sfumato nei colori dell'azzurro e con lavorazione onde.
Avviare 48 maglie e lavorare per 20 giri a coste 3 dritti e 2 rovesci.
Continuare con un giro tutto a maglia dritta e un giro a rovescio; il motivo si lavora su 24 maglie.
 dr = dritto, rov= rovescio, S= segnapunti,
Per il guanto destro:
1 ferro: 2 dr, S, * 1 rov, 3 dr, 1 rov, 3 dr* ripetere per 3 volte, 2 dr, S, 1 dr, 1 aumento, 1 dr, 1 dr, 1 aumento, S,  17 dr.
2 ferro: 2 rov, S *1 dr, 5 rov, 1 dr, 1 rov* rip per 3 volte, 2 rov, S, 5 rov, S, 17 rov.
3 ferro: 2 dr, S *2 dr, 1 rov, 3 dr, 1 rov, 1 dr* rip per 3 volte, 2 dr, S, 1 dr, 1 aum, 1 dr, 1 dr, 1 aum, S, 17 dr
4 ferro: 2 rov, S, *2 rov, 1 dr, 1 rov, 1 dr, 3 rov* rip per 3 volte, 2 dr, S, 1 dr, 1 aum, 1 dr, 1 dr, 1 aum, S, 17 dr
ripetere i quattro ferri fino ad arrivare con aumenti per il pollice a 21 maglie, quindi trasferire le maglie per il pollice su un ferro ausiliario e continuare a maglia rasata, terminare con 7 giri di coste 3/2 come per il polsino, chiudere le maglie  dal rovescio come si presentano.
Riprendere le maglie del pollice, lavorare un giro dritto e un giro rovescio ed iniziare le coste 3/2 per sette giri,  chiudere dal rovescio come si presentano le maglie.
Per il guanto sinistro: dopo avere lavorato il polsino a coste.....invertire la lavorazione, cioè iniziare lavorando 17 dr, mettere segnapunti per separare le maglie per il pollice, ....

per guanto destro:    /---17------------------/-3---/2--/---24-----------------/2--/
per guanto sinistro:  /-2--/------24-------------/-2-/-3---/-----17----------------/
motivo da lavorare soltanto su 24 maglie e quindi sul dorso della mano.....
1 ferro: 1 rov, 3 dr, 1 rov, 3 dr
2 ferro: 1 dr, 5 rov, 1 dr, 1 rov
3 ferro: 2 dr, 1 rov, 3 dr, 1 rov, 1 dr
4 ferro: 2 rov, 1 dr, 1 rov, 1 dr, 3 rov,
riprendere dal primo ferro.......il motivo l'ho ripetuto per tre volte.
Finito di lavorare il guanto chiudere le maglie dal rovescio e lasciare il filo per potere cucire le due parti....., cucire anche le maglie lavorate per il pollice.
                             

martedì 31 gennaio 2017

torta fredda al cioccolato e pistacchio

Un dolce al pistacchio e cioccolato, più comunemente conosciuto come cheesecake.
Per la base si possono utilizzare le briciole dei biscotti che rimangono nel contenitore dove si tengono i biscotti....
Per la base : 250 gr biscotti e 100 gr burro
Per la crema: 500 gr formaggio spalmabile, 100 gr panna, 200 gr cioccolato fondente, 100 gr zucchero a velo, 2 cucchiai di crema di pistacchio, granella di pistacchio q.b.
In un pentolino sciogliere il burro e mescolarlo ai biscotti sbriciolati finemente, versare in uno stampo per formare la base del dolce, compattare col dorso di un cucchiaio e mettere in frigo per 30 minuti.
Nel frattempo preparare la crema: sciogliere nella panna calda il cioccolato fondente, frullare il formaggio cremoso con lo zucchero a velo, mettere da parte qualche cucchiaiata di crema e in quella rimasta aggiungere il cioccolato fuso nella panna e amalgamare, nella parte di crema rimasta aggiungere la crema di pistacchio, mescolare e tenere in frigo, servirà per rifinire il dolce:
Sulla base di biscotti versare la crema al cioccolato e mettere in frigo a rassodare, dopo circa un'ora versare la crema al pistacchio, guarnire con poca granella di pistacchio e tenere in frigo fino al momento  di consumarla.



lunedì 23 gennaio 2017

scaldamani facili facili

Con poca lana di colore grigio sfumato ho realizzato questi scaldamani semplici,
Iniziare avviando 48 maglie e lavorare per 17 giri a punto coste 2/2
- 4 ferri a maglia rasata,
- lavorare 23 dritti, mettere un segnapunti, 1 aumento, 2 dritti, 1 aumento, segnapunti, dritto fino alla    fine del ferro.
- nei  ferri pari lavorare le maglie come si presentano
- proseguire la lavorazione aumentando le maglie  per il pollice  fino ad arrivare a 20
- lavorare a maglia rasata, spostare su un ferro ausiliario le maglie del pollice e continuare la    lavorazione a maglia rasata ancora  per 16 ferri
- iniziare la lavorazione a coste 2/2 per 7 ferri e chiudere le maglie come si presentano.
- riprendere le maglie del pollice e dopo avere attaccato il filo con un piccolo nodo, lavorare a punto coste 2/2 per 7 ferri e chiudere le maglie.
- cucire il guanto con punti nascosti





giovedì 19 gennaio 2017

cappellino e scarpette per cicciobello...



Il bambolotto della mia nipotina era senza scarpette  e senza cappellino....
Il mio tesoro diceva che cicciobello-bua aveva la febbre perchè non aveva le scarpette ed allora la nonna ha provveduto ed ha lavorato anche un cappellino con paraorecchie...Le scarpette semplici all'uncinetto con spiegazioni trovate in rete.....
Le bambine spesso giocano come se fossero delle mammine ...., adesso il suo "bimbo" è ben coperto!
Il cappellino è stato lavorato con mezze maglie alte e con uncinetto nr 3, iniziando con un cerchio magico dove ho lavorato 12 mezze maglie alte poi ogni giro ho aumentato le maglie e alternando colore di lana, infatti ho usato due colori: lana azzurra a lana arcobaleno,  ho lavorato qualche giro senza aumentare le maglie e poi a destra e sinistra con la lana azzurra ho lavorato dei triangoli per formare i paraorecchie; ho terminato il lavoro con un giro di maglie basse .

martedì 17 gennaio 2017

scaldamani per bimbi

Scaldamani all'uncinetto per la mia nipotina, semplici e veloci da lavorare con poca lana.
Avviare 26 catenelle, chiudere a cerchio con una maglia bassissima  e lavorare mezza maglia alta in ogni catenella di base, continuare la lavorazione con punti in rilievo per cinque giri.
Continuare la lavorazione con mezze maglie alte per altri 4 giri,
Lavorare 19 mezze maglie alte (mma) nella maglia successiva lavorare 2 mma, saltare 6 punti base e lavorare 2 mma nella maglia successiva (per formare lo spazio del pollice) e continuare a lavorare altri 4 giri con mma, alla fine terminare con un giro di punto gambero.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...