martedì 18 gennaio 2011

oggettini in fimo


Con la collaborazione di mia figlia ho realizzato questi oggettini in fimo e dopo avere dato la forma decidendo per i folletti, le iniziali, le fette di torta, tartarughine, le coccinelle e bracciali, invece di infornare i soggetti abbiamo deciso di immergere i lavoretti nell'acqua in ebollizione e lasciato  bollire per qualche minuto (con il coperchio),  dopo avere spento la fiamma  lasciare raffreddare sempre coperto. Alla fine abbiamo lucidato con la vernice ed il risultato è stato eccellente.

16 commenti:

Gisella ha detto...

Ciao, non sapevo che si potesse anche bollire...wau, buono a sapersi! Anche perchè nel forno fanno puzza! Grazie, ciao Gisella

girasolina ha detto...

Complimenti ad entrambe!Questi oggettini sono davvero carini, in particolare le tartarughine.....sono troppo belle.
A presto,
Stefania

Paola - La Stanza Creativa di Paola ha detto...

*_* ... cosa vedono i miei occhi!!!! ma che bellezza.... stra stra stra bellezza!!! avete una manualità fantastica, ma come fate a lavorare con precisione degli oggettini così piccoli....
io e il fimo non andiamo d'accordo!!! ci ho provato.... ma ho gettato la spugna dopo il primo tentativo....!!
manualità a parte (dote che non ho)... il passaggio che più ho odiato è la "cottura" in formo.... che odore sgradevole!!! mi ricordo benissimo di aver pulito il forno 100 volte e lasciato acceso a vuoto per tanto tempo nel tentativo di "disinfettarlo" e di far andare via la puzza.... continuavo a pensare al cibo che poi sarebbe andato in forno e avevo il terrore di intossicarmi!!! l'ideale sarebbe avere l'attrezzatura dedicata!!
il passaggio di immergere i lavoretti nell'acqua bollente non lo conoscevo proprio....... mi sembra una soluzione più ecologica e meno dispendiosa del forno .... quei pochi panetti che avevo in casa li ho regalati... ma quasi quasi ne prendo uno per farmi (con gli stampini dei biscotti) un po di bottoncini..... ovviamente utilizzando una vecchia pentola in disuso e acqua bollente!! grazie per la dritta, un bacione!!

toffolina09 ha detto...

Sono bellissimi! Ma le formine si fanno a mano libera?
Grazie, ciao
Tiziana

★Fenice★ ha detto...

Sono carinissimi.
Ti auguro una felice giornata Serafina.
Ele

cate ha detto...

Che belli che sono! Complimenti sei bravissima! Io non saprei neanche da dove cominciare..

mamanluisa ha detto...

grazie a tutte! i soggetti lavorati sono stati fatti a mano libera, tagliando il fimo a pezzettini regolari, per quanto riguarda la cottura: in forno avrebbero lasciato molecole sospese tossiche e maleodoranti, quindi dopo avere acquistato una pentola con coperchio a basso costo, si è deciso di adoperare solo quella, perchè è più veloce e tutto circoscritto alla sola pentola!!!!

maria antonia ha detto...

carissima mi complimento con te per il tuo blog e per le belle idee che hai.mi hai fatto venire l'aqquolina in bocca ciao e buon lavoro maria antonia

Elisa2011 ha detto...

Creative la mamma e la figlia, bravissime!
Le fette di torta...... mi vien voglia di mangiarle!

rubino26 ha detto...

UAO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ti mancava solo di fare il Fimo Super brava la mia Prof

carla66 ha detto...

URRRRRRRRCAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! Serafina!! sono fantasticamente bellissimi....ebbbbravaaa!!! ciao

sbrenzola ha detto...

bravissimeeeeeeeeeeeeeeeee
e grazie della dritta per bollire il fimo

nicoletta ha detto...

Molto belli, soprattutto le tartarughe
complimenti

silvia 66 ha detto...

Ma che brave complimentoni alla piccina, siete statew bravissime, ma........ manca un soggetto???? Forse una rana!!!! Ha ha ha ha

mina ha detto...

sei superlativamente bravaaaaaaaaaaaaa

Enza ha detto...

ma dai...interessantissimo questo procedimento..
ho mia figlia che lavora il fimo e questa non la sapevamo proprio...pensa che ha comprato un piccolo fornetto elettrico..GRAZIEEEEE!!
bravissimeee!!
ciao
Enza

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...